Orario di apertura:
Marzo-Novembre-Dicembre: tutti i giorni dalle 15.30 alle 17.30
Aprile-Maggio-Giugno-Settembre-Ottobre: tutti i giorni dalle 14.00 alle 19.00.
Luglio-Agosto: tutti i giorni dalle 14.00 alle 20.00.
dal 7 gennaio al 28 febbraio: CHIUSO.
per prenotazioni tel. 089877090 cell. +39 328 7482192

Museo1Il Museo di Arte Sacra “Don Clemente Confalone” è realizzato nella Cripta della Chiesa Collegiata. Ad esso si accede dai due ingressi principali del Santuario, seguendo il percorso pedonale della “Scala Santa”, nonché da un ingresso diretto che si apre sul piazzale di arrivo della strada rotabile “via Capitolo”.

Il Museo di Arte Sacra “Don Clemente Confalone” è una raccolta di opere, che contiene un messaggio cristiano da proporre a quanti, anche oggi, cercano una esperienza del divino attraverso la bellezza artistica.

Museo5Le opere qui riprodotte offrono precise e preziose indicazioni circa il “sensus fidei” del popolo maiorese e diventano di per sé azione catechetica di evangelizzazione e di annunzio.

Il museo, custode delle memorie del passato, offre ai visitatori un imponente patrimonio artistico, manifestazione dello spirito religioso di un popolo. Ne è pregevole esemplare, a questo proposito il paliotto in alabastro di fattura gotica, esso è il più antico in Italia nel suo genere ed è di provenienza inglese.

Museo3

Databile primo quarto del XV secolo, rappresenta le “cinque gioie della Vergine” tra i santi Margherita e Giacomo. Museo4L’opera si compone di sette lastre inserite in telaio ligneo, sormontate quasi tutte da una raffinata e sottile architettura gotica a traforo. Il polittico conserva tutta la sua compostezza e si impone come capolavoro autentico anche perché conserva la sua originaria policromia.

Segue una mostra di altre pregevolissime opere che comprende due antifonari del XV secolo, tre piatti da questua a sbalzo di fattura tedesca ed altri oggetti che rispecchiano la devozione popolare.

Museo6Due ampie vetrine, collocate ai lati dell’altare ospitano preziosi paramenti sacri, importante testimonianza dell’ arte manifatturiera di sacri ornamenti dal XVI al XIX secolo.

Museo2Numerosi vasi sacri e suppellettili che costituiscono una preziosa testimonianza dell’arte dell’argenteria napoletana nei secoli XVIII  e XIX.